Nella seconda settimana di Novembre 2023 apprendemmo, casualmente, che il Sindaco di Palagiano aveva convocato per il giorno 16/11/2023 la Conferenza di Copianificazione finalizzata all’approvazione del PUG.

Poiché i tempi erano stretti, considerato che la Conferenza di Copianificazione è uno degli ultimi adempimenti prima dell’adozione del PUG e poiché del PUG e dei suoi contenuti non si era mai fino ad allora discusso con la cittadinanza (e, purtroppo, neanche a tutt’oggi!), come invece avrebbe dovuto essere per garantire trasparenza e partecipazione, ritenemmo necessario segnalare tempestivamente a mezzo PEC all’Assessorato all’Urbanistica della Regione quelle che, secondo noi, erano i punti deboli del lavoro prodotto e le irregolarità procedurali perpetrate dalla Giunta Comunale nella formazione del PUG.

Ritenemmo necessario richiamare quanto previsto dalla Legge Regionale, in questa fase, ancora “interlocutoria”, perché l’Amministrazione comunale fosse indotta ad intraprendere finalmente le legittime procedure di formazione del PUG, sancite dalla normativa vigente, ed evitarne così l’ennesima “bocciatura”, con gravissimo danno per la Comunità.

 

Siamo stati additati invece come quelli che non vogliono il PUG e che non agiscono per il bene del Paese.

È vero esattamente il contrario: l’Amministrazione ha operato basando la costruzione del PUG su una personale interpretazione della disciplina urbanistica. E questo non perché lo affermiamo noi, ma è quello che emerge chiaramente dal Verbale del “Tavolo Regionale” della Conferenza di Copianificazione del 16/11/2023, che abbiamo finalmente avuto modo di leggere in questi giorni. Nel verbale, infatti, è chiaramente indicata la necessità/opportunità di rivedere il lavoro fatto e ritornare in Conferenza di Copianificazione con le informazioni relative ad un piano con la descrizione del programma partecipativo e concertativo che ha accompagnato ed accompagnerà la formazione del PUG e le modalità di coinvolgimento della comunità locale in attuazione del principio della trasparenza delle scelte ai sensi dell'art.2 lettera c) della L.R.n.20/2001.”

 

Ribadiamo la nostra più ferma convinzione che Palagiano ha estremo bisogno e assoluta urgenza di dotarsi di un serio Piano Urbanistico Generale capace di una grande opera di recupero urbano che, da un lato tuteli il territorio e le sue peculiarità ambientali e, dall'altro, sia finalmente capace di offrire le opportunità di crescita sostenibile per la nostra Comunità e che il nostro territorio, correttamente valorizzato dallo strumento urbanistico, può certamente favorire.

 

Come Movimento “Insieme per Palagiano” ci faremo carico a breve di organizzare un incontro pubblico per avviare un approfondimento delle questioni relative al PUG, al corretto procedimento per la sua redazione e approvazione e alle Linee di Indirizzo a cui dovrebbe ispirarsi.

Invitiamo sin d’ora, le categorie professionali, le associazioni, i sindacati e la cittadinanza tutta a partecipare all’incontro.

Auspichiamo che voglia partecipare all’incontro anche l’Amministrazione Comunale a cui, comunque, offriamo la nostra disponibilità ad una leale collaborazione per la formazione del programma partecipativo e concertativo che adegui il PUG ai principi di trasparenza delle scelte.

 

Insieme per Palagiano