Mottola. Sua maestà la pizza, regina dell’estate mottolese. Ben sei serate di festa, dal 7 al 12 agosto, organizzate dall’associazione culturale “Mottola Città del Gusto”, col patrocinio del Comune, per una proposta enogastronomica, ma anche musicale, di spettacolo e di intrattenimento vario, adatto per tutti i gusti e per tutte le età.

Al lavoro, da mesi, per questa quinta edizione, una decina di pizzaioli, tutti locali, che hanno deciso di mettersi insieme, di fare sinergia, per organizzare un evento che, coniugando buon gusto e musica, ha già dimostrato di essere valido strumento di promozione del territorio.

Anche quest’anno l’evento sarà dedicato ad Andrea Sacco, il maestro napoletano giunto giovanissimo a Mottola, portando la tradizione della pizza partenopea nella ristorazione locale.

Quest’anno la cornice dell’evento resta identica, via Matteotti, a valle delle Terrazze del Mezzogiorno, con la presenza di mercatini dell’hobbistica e dell’artigianato, gazebo di diverse associazioni onlus e gonfiabili per i più piccoli.

130mila presenze, 60 quintali di farina consumati, 600 chilogrammi di mozzarella, 2.800 litri di sugo di pomodoro, 100 quintali di legna da ardere, circa 18mila pizze sfornate e quattro bus navetta, che, senza sosta, sino all'1,30 circa, hanno fatto da spola, per sei serate, dalle zone parcheggio al luogo in cui si è svolto l'evento, uno splendido affaccio sul golfo ionico. Questi i numeri della passata edizione della Festa della Pizza.

Uno staff, quello che è al lavoro da mesi, di tutto rispetto, tra riconferme e new entry: l’architetto Carmine Chiarelli, progettista dell’evento; Alessandro Napolitano, docente presso l’Accademia dei Due Mari di Taranto, cui è affidata la direzione artistica; Luigi Notarnicola, che si occupa della grafica e comunicazione; il fotografo Giuseppe Laera; Maria Florenzio, addetto stampa. Tra le new entry, Domenico D’Onghia (consulente per la sicurezza); Francesco Amatulli (responsabile della sicurezza); Cosima Ferrara (comunicazione sociale); Mirko De Fiori (responsabile della logistica).

Il tutto, sotto la regia di Franco Conforti, presidente dell’associazione “Mottola Città del Gusto”.

Accanto alla zona passeggio, è previsto l’allestimento di un’area con 1.600 posti a sedere con tanto di tavolini, per degustare in tutta comodità sua maestà la pizza, ascoltando musica dal vivo. Dei forni a legna, ben otto, fatti arrivare da Campagna (in provincia di Salerno), uno sarà interamente dedicato agli intolleranti al lattosio e al glutine con pizze preparate sul momento. “Nulla di congelato – assicurano gli organizzatori - ma solo prodotti di qualità per tutti”.

Anche per questa edizione, gli organizzatori hanno voluto che la gastronomia andasse di pari passo con l’aspetto culturale. A Napolitano, il compito di presentare l’intero programma delle serate, durante la conferenza stampa, programmata per domani, lunedì 5 agosto, alle ore 10, presso l’ex sala giunta, al 4° piano, in Provincia (Taranto). Ad affiancarlo, il sindaco di Mottola Giampiero Barulli, l’assessore alla cultura Crispino Lanza e Franco Conforti.