Vogliamo , innanzitutto, tranquillizzare i tanti genitori e ragazzi che in queste ore ci stanno chiamando,, preoccupati per il prosieguo delle attività all’interno del Laboratorio Urbano The Factory: il Laboratorio Urbano ha sospeso le attività solo in conseguenza dell’emergenza coronavirus,ma appena sarà consentito, riprenderà le attività! Intanto vogliamo dire che queste “preoccupazioni” ci confortano e ci gratificano perché vuol dire che stiamo lavorando bene e che il nostro volontariato è utile e apprezzato, Nonostante tutti i limiti e le difficoltà.

 

Pensiamo che le preoccupazioni dei nostri utenti siano state indotte dalle notizie (sommarie) diffuse in rete. Riteniamo, perciò, doveroso fornire qualche chiarimento circa il dibattito che si sta sviluppando sulla destinazione del Factory. I

l Factory ospiterà una importante novità per tutta la Comunità: la nuova postazione del Servizio 118. Per questa finalità, è stato formalmente chiesto al Consorzio di associazioni LUP che oggi ha la regolare gestione del Factory, da parte dell’Amministrazione Comunale, di rinunciare ad una parte della struttura a favore della ASL, In questo momento storico così difficile che tutta l’Italia sta vivendo, non potevamo che metterci a disposizione delle esigenze sanitarie e della Comunità, sacrificando volentieri, per questo importante obiettivo, una parte delle strutture destinate alle nostre attività.

Questo significa che parte dell’immobile (quella colorata di rosso nella planimetria), sarà occupata interamente dal 118; la restante parte della struttura, resta adibita alle attività socio-culturali del Laboratorio, come da Convenzione quinquennale stipulata con il Comune a seguito di regolare gara d’appalto.

 

Ci auguriamo, peraltro, che questo momento di stallo determinato dal lockdown per il corona-virus possa servire (come da noi richiesto) per le necessarie manutenzioni anche dello spazio che resta affidato alla nostra gestione, così da renderlo anche più accoglierete ed “attrattivo” per tutti coloro che frequentano (e frequenteranno) il Factory, specialmente adolescenti e giovani!

Questo permetterebbe, altresì, di riorganizzare le attività del Laboratorio e progettare nuovi modi e nuove forme per poter continuare il nostro impegno in favore della socializzazione, specie dei nostri bambini e ragazzi.

 

Il Consiglio Direttivo
Laboratorio Urbano Palagiano